Architettura dell’informazione: elogio all’imperfezione di un mestiere meraviglioso

IA e la curiosità verso l'ignotoChi di noi, nel lavoro di tutti i giorni, come architetti dell’informazione e UX designer, non si è sentito almeno una volta come Henry Stanley che, di fronte all’oggetto della sua estenuante ricerca, pronuncia le fatidiche parole: “Dottor Livingstone, I presume…Continue reading

Advertisements